Seleziona una pagina

Alessio Casalini (Firenze, 1980) Considerato livornese a Firenze (dove è nato) e fiorentino a Livorno (dove attualmente risiede), ha la naturale tendenza a non coincidere. Laureato in Lingue e Letterature straniere, si ostina a leggere e viaggiare, talvolta non distinguendo le due fasi. Corregge le bozze per cattiveria di fondo e traduce per un urgente tentativo di comprensione. Oltre a La cameriera di Artaud, insieme a Nardoni ha tradotto due libri di F. Savater:  Detectives, mostri e fantasmi e Gli ospiti della principessa, entrambi editi da Passigli Editori.

Ho mal di testa e di universo (F. Pessoa)